Crete Senesi

Cosa Vedere nelle Crete Senesi

Della Toscana non è certo la meta più nota. Non tutti conoscono le Crete Senesi. Ma forse, a ben vedere, è solo un bene. Lontano dalla folla dei turisti della domenica, potrai godertele in santa pace, dal primo all’ultimo minuto. Non è forse così che dovrebbe essere una vera vacanza?

Se sei curioso di saperne un po’ di più a proposito delle Crete Senesi, continua a leggere questo articolo.

Dove sono le Crete Senesi

Le Crete Senesi sono una porzione della campagna intorno a Siena, per la precisione l’area a sud-est della città, a nord rispetto a Montalcino, Pienza e Castiglione d’Orcia. Il comprensorio turistico delle Crete Senesi comprende i territori dei comuni di Asciano, Buonconvento, Monteroni d’Arbia, Rapolano Terme, San Giovanni d’Asso e Trequanda, tutti inclusi nella provincia di Siena.

Perché si chiamano Crete Senesi

Per quale motivo si chiamano Crete Senesi? Pochi lo sanno, in realtà. Il nome viene dalla presenza nel terreno di un’argilla, o creta, per l’appunto, che dà il colore caratteristico grigio-azzurro alle colline della campagna intorno a Siena. Si tratta di un’argilla particolare, composta da un misto di gesso e salgemma, frutto del sedimento marino del Pliocene (2,5-4,5 milioni di anni fa).

La stagione migliore per visitarle

Qui le opinioni si sprecano. Iniziamo con il dire che i colori delle Crete Senesi sono fantastici in ogni periodo dell’anno. In primavera il grigio lunare delle argille crea contrasti incredibili con il verde delle distese di campi e i filari di cipressi allineati lungo le strade bianche. In estate il verde cede il posto al giallo paglierino dei campi di grano e a quello lucente dei girasoli. E cosa dire dell’autunno? Con le tinte della vendemmia e i profumi dei tartufi lo spettacolo è assicurato. Insomma, se dovessimo votare una stagione, noi scegliamo l’autunno. E l’inverno? Il grigio delle crete si fa più scuro, il paesaggio si incupisce e la natura entra in letargo. Se ti piacciono i paesaggi un po’ malinconici, l’inverno è la stagione migliore per visitare le Crete Senesi.

L’indirizzo giusto per dormire

Su questo non abbiamo dubbi. Si chiama Agriturismo Il Molinello, una piccola struttura a conduzione familiare con azienda agricola nei pressi di Asciano. Perché proprio questo agriturismo? Perché per tutti, per le famiglie con bambini e per chi vuole lasciarsi alle spalle il caos della città e godersi un bel weekend nella natura. Il Molinello è per chi cerca un posto speciale per una vacanza con il proprio amico a quattro zampe e per chi è curioso di scoprire le Crete Senesi in bicicletta, a piedi, a cavallo o in moto. Intorno alla casa ci sono un parco giochi per bambini, una bella piscina e un mare di verde.

Un’escursione in bicicletta

Le Crete Senesi offrono decini di percorsi per chi ama pedalare. Ce ne sono per tutti, per i veri bikers e per le famiglie con bambini. Per una prima uscita ti consigliamo il giro corto di San Gimignanello, una bellissima escursione di quasi 17 chilometri fra gli uliveti della provincia di Siena. Un dislivello di 420 metri e quasi metà del percorso sulle mulattiere che girano attorno alla località di Serre di Rapolano, con salite brevi e non troppo impegnative. Non preoccupatevi, comunque, perché lungo il percorso troverete vari punti per il rifornimento d’acqua.

Dove rilassarsi nelle Crete Senesi

Già la vista dei poggi e del panorama agreste dovrebbe bastare per farti dimenticare lo stress dell’ufficio. Se ti serve un aiutino in più, regalati almeno mezza giornata alle Terme di Rapolano. Le sue acque, che sgorgano dalla sorgente a una temperatura di 39°C, sono indicate per la cura della pelle e delle vie respiratorie. Ma anche un semplice bagno basta per regalarvi un’eccellente sensazione di benessere. Le Terme San Giovanni di Rapolano propongono anche una Spa con tutti i trattamenti più gettonati, dai massaggi ai percorsi relax, sia individuali che di coppia.

Quali sono gli eventi da vedere

Ogni seconda domenica del mese il centro storico di Asciano ospita il Mercatino delle Crete Senesi. Sui suoi banchi puoi acquistare di tutto e di più: oggetti di artigianato, antiquariato, collezionismo, curiosità e tanti prodotti tipici, dal pecorino delle Crete Senesi all’olio DOP delle Terre di Siena, miele, tartufi, marmellate e pasta.

Altro evento da non perdere è la Mostra Mercato del Tartufo Bianco, a San Giovanni d’Asso, nelle prime due settimane di novembre, allestita nel Museo del Tartufo e nel castello del borgo.

Se vuoi tuffarti nel Medioevo, non perdere l’appuntamento con SerreMaggio, suggestiva festa folkloristica a Serre di Rapolano, nel comune di Rapolano Terme.